Tyranny of Dragons - Rise of Tiamat

Prima Sessione

O di come anche gli eroi devono pur iniziare

Sessione introduttiva, ci si è trovati semplicemente al bar (senza schede ne dadi) per raccogliere un po' le idee sulla situazione.

I personaggi sono tutti stati ingaggiati da Leosin, un arpista che (chi più chi meno) conoscono dalle loro avventure precedenti. Si trovano quindi alla locanda de Lo Scoglio SchizzatoTM seduti attorno a un tavolo. 

La discussione comincia subito, con Leosin che spiega ai protagonisti la situazione terribile in cui potrebbe trovarsi a breve l'intero Faerun: Tiamat richiamata nel mondo vorrebbe dire morte e distruzione per tutti. Perciò, lo strano uomo-avvoltoio spiega tutto ciò che gli Arpisti sanno sulla faccenda: dei folli (appartenenti al culto del drago) stanno cercando di richiamare Tiamat con un oscuro rituale. Oltre a questo, i cultisti stanno turbando l'intera regione con furti e rapimenti.

La missione che i personaggi devono affrontare è il ritrovamento e la cattura di un nano, di nome Varram, che è uno dei 5 portatori della maschera del drago (una delle più alte cariche del Culto). Varram ha perduto la sua maschera, rubatagli da qualcuno di molto potente che ha imposto un incantesimo di protezione dallo scrutamento sull'oggetto. Il cultista quindi, prima che il suo culto scopra della sua mancanza, intende recuperare l'oggetto e per farlo vuole dirigersi presso la tomba di un antico mago, Diderus, che si dice contenga un artefatto di grande potere, una polla divinatoria in grado di superare qualunque incantesimo di protezione. Gli avventurieri dovranno quindi raggiungerlo e catturarlo per poi riportarlo agli Arpisti, in modo da poterne estrarre informazioni sul culto.

Comments

jacoposchiavon_21 jacoposchiavon_21

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.